Attenzione alle truffe call center

Team FBC

Truffe call center: come non farsi ingannare

Ti viene in mente qualcosa di più fastidioso delle chiamate indesiderate dei call center?

Siamo in riunione o stiamo aspettando una telefonata importante e vediamo che ci sta chiamando un numero sconosciuto. La prima azione che ci viene da fare, spesso impulsivamente, è quella di rispondere al telefono.

Ed ecco che ci ritroviamo a parlare con uno sconosciuto che cerca di venderci l’ultima offerta telefonica o ci propone, insistendo spesso in maniera molto poco educata, di cambiare fornitore di energia.

Ci sono diversi modi per non farsi chiamare dai call center , per evitare di essere disturbati sul cellulare, sul telefono di casa o per evitare che il centralino della vostra azienda venga intasato da telefonate indesiderate.

Le chiamate indesiderate però non sono l’unico effetto collaterale dei call center: adesso arriva un’altra minaccia, molto più pericolosa della fastidiosa, ma in fondo innocua, telefonata indesiderata: le truffe!

Leggi con attenzione quanto abbiamo scritto per te riguardo le truffe dei call center: scoprirai di cosa si tratta e come evitarle.

Truffe call center: come funzionano e quali tipologie hanno

Possiamo affermare che il mestiere del truffatore è antico quanto il mondo, cercare di guadagnare agendo scorrettamente o sfruttando la buona fede (o l’ingenuità?) del prossimo è cosa insita nella natura umana (purtroppo).

E oggi la tecnologia è entrata anche nel “settore informale delle truffe”.

Il minimo comun denominatore di tutte le truffe dei call center è che l’operatore fa credere a chi ascolta di chiamare da parte di una grande impresa, sia essa una compagnia telefonica o un grande fornitore di energia. Appena si risponde inizia la vera e propria truffa.

Sono essenzialmente due gli scopi che inducono i malintenzionati a ordire truffe telefoniche:

  • Ottenere i dati personali degli utenti;
  • Iscrivere gli utenti a servizi a pagamento non richiesti e non voluti.

Vediamo in dettaglio le due tipologie di truffe nei paragrafi seguenti.

Truffe call center: ottenere i dati personali

Se una volta i truffatori porta a porta avevano l’obiettivo di intrufolarsi in casa e svaligiare la cassetta di sicurezza di qualche anziano un po’ sprovveduto, adesso il loro obiettivo 2.0 è quello di accaparrarsi i nostri dati personali.

Non c’è nulla di più prezioso al momento!

L’obiettivo dei truffatori è quello, infatti, di ottenere il vostro IBAN o il codice di migrazione delle vostre bollette.

Come ci riescono?

Semplicissimo: in principio l’operatore truffaldino vi propone una nuova tariffa che vi farà risparmiare, ma per attivarla ha bisogno di alcuni dati, ed ecco qui! Ci siete cascati anche voi.

Ottenute queste informazioni il truffatore è ora in grado di sottrarvi del denaro o accedere ai vostri account personali.

La truffa del sì

L’altra truffa che sta, purtroppo, spopolando è la cosiddetta truffa del sì. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

L’obiettivo dell’operatore truffaldino qui è quello di farvi pronunciare la parola “sì”; per fare questo vi porrà domande dirette quali:

“sto parlando con il Signor Mario Rossi?”

oppure

“siete clienti della compagnia telefonica XYZ?”.

Una volta ottenuto ciò che vuole il nostro operatore truffaldino, con l’aiuto dell’organizzazione criminale alle sue spalle, inserirà le vostre risposte in finte conversazioni grazie ad elaborati software di montaggio audio e di colpo vi troverete iscritti, contro la vostra volontà, a servizi non richiesti.

Il modo più semplice per difendersi da queste tipologie di truffe è, ovviamente, quello di non rispondere “sì” o “no”. Se vi si chiede “siete voi il Signor Mario Rossi?” potete rispondere con “Sono io” o “esattamente”.

Come evitare le truffe dei call center con L’Utility Manager

Speriamo di averti messo “sull’attenti”, e che, dopo aver letto questo articolo che abbiamo scritto per voi, siate pronti e non cadiate in una truffa da call center. Un’alternativa valida per evitare di cadere in queste trappole, specie se sei a capo di un’azienda che non può permettersi questo tipo di errori è quella di affidare la gestione delle vostre utenze a un Utility Manager .

Questa nuova figura professionale è un vero e proprio esperto che, grazie alla sua conoscenza del mercato della telefonia e dei servizi telefonici alle imprese, è in grado di metterti in contatto direttamente con i gestori telefonici. L’Utility  Manager , saltando tutti gli intermediari fa risparmiare tempo e denaro alla tua impresa.

 

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Inizia a risparmiare in bolletta: internet, telefono, luce e gas.
Con FBC Italia le tue fatture sono sempre sotto controllo!