Ecosostenibilità: vivere in modo “green” è possibile

Adottare uno stile di vita ecosostenibile vuol dire intraprendere quotidianamente un’insieme di azioni volte a rispettare l’ambiente e gli animali in un’ottica ecologica. L’ecosostenibilità coinvolge molti settori tra cui: quello agro-alimentare, della moda, dell’edilizia, dell’arredamento e perfino dei servizi.
energia verde

Obiettivo ecosostenibilità

L’obiettivo principale dell’ecosostenibilità è quello di ridurre al massimo l’impatto ambientale di ogni tipo di azione umana sulla Terra, per far si che anche le generazioni future possano godere della bellezza e delle risorse del pianeta, che al contrario si consumerebbero in breve tempo dando origine a stravolgimenti climatici in grado di mettere a serio rischio l’esistenza della vita animale e vegetale.

L’ecosostenibilità in campo energetico si esprime attraverso l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili e di prodotti cruelty-free, ossia quei prodotti che per essere realizzati non necessitano di materie prime di origine animale.

Alcuni dei punti cardine dell’ecosostenibilità sono il riciclo e il riuso, che permettono di riutilizzare materiali di scarto e di trasformarli in nuovi oggetti, senza causare sprechi. Per questo molto spesso si sente parlare di riciclo creativo nei campi più disparati come; nella moda, e nel design ma anche nel mondo del food, dove una delle ultime tendenze portate alla ribalta dagli chef stellati è quella di cucinare con gli scarti.

 

Tutti possiamo vivere in maniera green friendly

Ovviamente l’ecosostenibilità non deve riguardare solo i grandi settori produttivi, ma deve per forza coinvolgere anche i consumatori, che sono chiamati ad agire in modo virtuoso tramite azioni quotidiane che consistono nel prestare attenzione agli sprechi energetici e alimentari, ma anche a seguire delle buone pratiche come ad esempio quella di fare la raccolta differenziata o quella di scegliere prodotti e marchi sostenibili.

Vivere l’ecosostenibilità significa sposare un’ottica di sviluppo sostenibile che prevede, dove possibile, il continuo rinnovo delle risorse. Lo scopo perciò è quello di lasciare ai nostri figli un pianeta sano, dove l’ambiente e la bio diversità vengono protetti e curati continuamente.

Attualmente la salute del pianeta è a rischio e dovrebbero esserci grandi cambiamenti da un punto di vista globale affinché si possa riottenere l’equilibrio che caratterizzava il pianeta Terra fino a pochi decenni fa. Uno dei primi passi che l’umanità deve intraprendere in modo deciso per salvaguardare la salute delle generazioni future è quello di limitare il prima possibile le emissioni di CO2 nell’atmosfera e di cercare di riciclare il più possibile limitando l’utilizzo di oggetti inquinanti come la plastica.

Ogni essere umano nel suo piccolo può contribuire a salvare il pianeta dal collasso ambientale adottando le cosiddette buone pratiche dell’ecosostenibilità. Vediamone alcune.

 

Installare pannelli solari

L’uso dei pannelli solari è una scelta molto ecosostenibile che aiuta a contenere gli sprechi e a limitare le emissioni inquinanti. Oggi installare dei pannelli solari è sempre più alla portata di tutti, per questo è bene valutare di scegliere questa forma di energia pulita quando si decide di rifare casa o di comprarne una nuova. L’energia del sole è 100% ecosostenibile e rinnovabile.

 

Abbandonare le auto a combustibile fossile

Le emissioni dannose inquinano l’ambiente e danneggiano il pianeta. Abbandonare definitivamente l’automobile per muoversi a piedi, con i mezzi pubblici o in bicicletta, soprattutto in città è uno dei primi passi da fare in un’ottica ecosostenibile. Ovviamente non bisogna rinunciare all’auto, ma è altamente consigliato optare per automezzi ad alimentazione elettrica piuttosto che a combustibile fossile.

 

Imparare a gestire il riscaldamento domestico

Riscaldare un’abitazione è fondamentale soprattutto nei mesi invernali, ma bisogna gestire bene l’impianto di riscaldamento, evitando di tenerlo acceso tutto il giorno e soprattutto di non spingerlo verso alte temperature; 22° sono sufficienti per ottenere il giusto comfort casalingo.

 

Utilizzare lampadine a risparmio energetico

Utilizzare le lampadine a basso consumo energetico è un’ottima pratica ecosostenibile. All’inizio costano di più ma durano 8 volte tanto e consumano ben l’80% in meno di energia rispetto alle comuni lampadine. Acquistare inoltre elettrodomestici a basso consumo e utilizzare lavatrice e la lavastoviglie in modo oculato, ossia riempiendole sempre al massimo sono altre abitudini che è bene adottare in un’ottica green friendly.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Inizia a risparmiare in bolletta: internet, telefono, luce e gas.
Con FBC Italia le tue fatture sono sempre sotto controllo!